sabato 27 settembre 2014

Il Gargano ricomincia. Dall'amore dei garganici per la loro terra.

La chiave sta lì, in quei tre caratteri in maiuscolo che concludono la parola. RicominciAMO. Chi l'ha pensata è stato un genio. E questo bell'atto creativo  testimonia quanto sconfinato sia il genio garganico, che prima e dopo la tragedia si sta svelando come non mai, e di cui dovremmo parlare di più, perché anche questo genio può, deve diventare uno strumento di rinascita e di ricostruzione.
RicominciAMO, dunque. La prima persona plurale sottolinea il gesto collettivo, la sua dimensione pubblica e civile. Ricominciare dichiara un nuovo inizio. Quell’AMO che esplode alla fine è una dichiarazione d’intenti: ripartiamo dall’amor loci.
Stamattina il Gargano ha ricominciato. Spiaggia di Ponente a Rodi Garganico. Sollecitati da quell’impareggiabile gruppo social che è Rodi Garganico on line, sono scesi sul litorale centinaia tra cittadini di Rodi e non solo, allievi e docenti dell’istituto Mauro Del Giudice restituendo alla spiaggia quella bellezza ammirata in tutto il mondo e purtroppo oltraggiata dall’alluvione che, oltre ad invadere il lungomare tra Rodi Garganico e San Menaio con tonnellate di detriti, aveva riversato in mare enormi quantità di rifiuti che si erano riversati negli ultimi giorni sulla battigia. Si sono visti perfino turisti stranieri darsi da fare per pulire la spiaggia.
Un gesto che esprime una grande sensibilità civica, ma anche uno straordinario valore simbolico. La ricostruzione del Gargano non sarà facile. Le non notizie che giungono da Roma fanno purtroppo presagire trafile burocratiche lunghe. Occorrerà che la politica faccia la sua parte. Ma se saranno i cittadini a spingere la politica, sarà tanto meglio.
Ricordiamoli allora tutti, i protagonisti di questa giornata che resterà scolpita nella storia delle migliori pagine del Gargano. Ecco tutti quelli che hanno offerto il loro contributo a RicominciAMO da Ponente: Associazione culturale Cerbero di Vico del Gargano, Circolo Giovani Comunisti di San Giovanni Rotondo, Garganistan Gargano Moviment di San Giovanni Rotondo, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo delegazione di Rodi Garganico, Circolo "Lo sperone" Legambiente di San Giovanni Rotondo, Cooperativa sociale SS. Madonna della Libera di Rodi Garganico, Corpo Volontari Soccorso di Ischitella.
Un ringraziamento particolare all'ing. Domenico di Monte, responsabile dell'UTC di Rodi Garganico;
Gianfranco Eugenio Pazienza, Legambiente Puglia, Michela Colafrancesco, Maria Grazia Di Lella, Michela Protomastro, Loredana Protomastro, prof.ssa Teresa Maria Rauzino e Marco Sciarra, organizzatori dell'evento, l'amministrazione comunale di Rodi Garganico e l'Istituto Superiore "M. del Giudice" di Rodi Garganico che hanno patrocinato l'iniziativa, tutti i ragazzi che con la loro presenza ed il loro lavoro ci hanno insegnato cosa vuol dire amare il Gargano.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...