lunedì 11 gennaio 2016

Rai-Men, la seconda edizione alla Biblioteca Provinciale

Raccontare la storia di un territorio attraverso i volti, i personaggi e le vicende con cui quella terra è stata rappresentata dalla televisione pubblica. È questo il geniale approccio alla storia locale dell'inconro e della mostra “RAI-MEN. Voci, volti e vicende di Capitanata nei primi 60 anni della RAI”, curata da uno specialista del genere, quale Maurizio De Tullio, assai noto e assai apprezzato da amici e lettori di Lettere Meridiane dove spesso Maurizio pubblica le sue deliziose ricerche.
La mostra sarà presentata mercoledì 13 gennaio 2016, alle ore 17.30,  in occasione del primo appuntamento del nuovo anno della seconda edizione delle Conversazioni di Storia Locale, il ciclo di incontri organizzato dalla Biblioteca Provinciale di Foggia “La Magna Capitana” per approfondire temi, personaggi, eventi storici del territorio, in un clima colloquiale e informale.
L’incontro si svolgerà presso la sezione Fondi Speciali della Biblioteca di viale Michelangelo. A conversare con il pubblico interverrà Maurizio De Tullio, che all’interno della Biblioteca si occupa de “La Meravigliosa Capitanata”, l’archivio telematico su personaggi, eventi, luoghi e storia della Daunia, presente on-line sul sito de “La Magna Capitana” (www.bibliotecaprovinciale.foggia.it).
Maurizio De Tullio ripercorrerà i sei decenni di trasmissioni televisive RAI attraverso episodi di cronaca, politica, sport, cultura, fede e spettacolo che hanno portato la Capitanata alla ribalta nazionale. Verranno ricordate anche le personalità del territorio che in RAI hanno avuto ruoli di responsabilità o di collaborazione: da Renzo Arbore a Savino Zaba, passando per autori, cantanti, coreografi, registi, attori, pubblicitari, sceneggiatori e addirittura un Presidente.

Saranno proiettati filmati storici e interviste realizzate dallo stesso conversatore. L’incontro, infatti, è il prosieguo di una analoga iniziativa svoltasi un anno fa sempre in Biblioteca. Questa volta saranno proposte interviste a grandi foggiani di ieri e di oggi (Renzo Arbore, Rosanna Fratello, Giovanni Muciaccia, Saverio Ariemma, Nicola Rignanese, Maria Fares e altri) che in RAI hanno vissuto esperienze importanti e lasciato tracce indelebili.
La mostra resterà aperta fino a sabato 16 gennaio 2016, presso la Sala Mostre, al primo piano della Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana”, : è visitabile dalle 9,00 alle 19,15 (il sabato dalle ore 9,00 alle 13,15).
In considerazione della nutrita scaletta in programma, l’incontro comincerà alle 17.30 in punto: gli organizzatori raccomandano la massima puntualità.
Maurizio De Tullio è nato in Brasile nel 1958 e ha conseguito la maturità artistica nel 1977. Dopo aver lavorato molti anni all’Ufficio Stampa della Provincia, dal 2010 nella Biblioteca Provinciale di Foggia è impegnato nel settore “La Meravigliosa Capitanata” per il quale ha già curato, tra l’altro, un centinaio di schede dedicate al nostro territorio, presenti nel sito istituzionale della Biblioteca. Giornalista dalla fine degli anni Settanta, ha lavorato nelle prime radio e televisioni locali e lanciato e/o diretto alcune testate (La Città Bazar, Diomede e ilVademecum.it). Come autore ha firmato il volume Ralph De Palma. Storia dell’uomo più veloce del mondo che veniva da Foggia (Ed. Agorà, 2006), unica biografia italiana sul pilota italo-americano nativo di Biccari ed eroe di Indianapolis.
Nel 2013 ha ricevuto la Cittadinanza Onoraria dal Comune di Biccari, per il suo impegno nel promuovere in Italia e nel mondo proprio la figura di Ralph De Palma e il suo paese di origine.
Nel 2009 ha curato il Dizionario Biografico di Capitanata. 1900-2008 contenente quasi 600 schede di personaggi di Foggia e provincia di rilevanza nazionale e internazionale. In precedenza ha curato il “Vademecum della provincia di Foggia” (1995, 1996, 1998, 2000), e le guide “Tuttogargano” (1997-98), “Daunia da vivere” (2005), “CapitanLibri” (2005) e “Made in Gargano” (2012). Un suo capitolo, dedicato alla nascita delle prime emittenti radiofoniche di Foggia, è incluso nel volume di Salvatore Aiezza Il mio canto libero (Edizioni il Castello, 2013) ed un altro, dedicato al grande regista foggiano Domenico Paolella, è presente nella monografia collettanea Il cinema di Domenico Paolella (Edizioni dal Sud, 2014). Nel 2014 con il blog di Geppe Inserra, “Lettere Meridiane”, ha curato la prima ricerca sul cinema muto di Capitanata degli albori, pubblicata in e-book e la prima bibliografia del calcio scritto di Capitanata (1963-2015).
Ha inoltre collaborato, nel 1996, alla realizzazione del film-documentario del regista Luciano Emmer, Foggia, non dirle mai addio e prestato la voce ai documentari di Geppe Inserra e Giovanni Aquilino, Gargano, il Parco della speranza e Statale 17. Entro l’anno darà alle stampe la biografia di Giuseppe Telfener ed una raccolta di vignette satiriche.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...