mercoledì 1 giugno 2016

Audace colpo dei Vigili Urbani di Foggia

di Maurizio De Tullio
Con grande dispiegamento di forze e di foto trasmesse alla stampa, i nostri Tutori dell’Ordine Pubblico qualche giorno fa hanno finalmente bloccato uno dei più gravi esempi di crimine organizzato ai danni della città di Foggia e dei suoi inermi cittadini.
Le nostre Guardie municipali hanno sequestrato una trentina di pericolosi attrezzi in gomma usati dai lavavetri in alcuni incroci semaforici cittadini, due dei quali a loro volta multati con 25 euro ai sensi dell’art. 190 del Codice della Strada. Infatti, nella città più ordinata e civile d’Italia, i Vigili Urbani hanno scoperto che questi pericolosi delinquenti ed evasori fiscali rappresentavano motivo di pericolo per la circolazione stradale e pedonale.
Da domani, alba del nuovo giorno, i foggiani finalmente potranno dormire sonni tranquilli e continuare a infischiarsene del Codice della Strada visto che i veri malviventi sono stati rintracciati e pesantemente puniti… 
Fin qui la notizia, condita con un po’ d’ironia e il cui titolo richiama alla memoria un felice filone cinematografico che andò per la maggiore in Italia tra gli anni ’60 e ‘70.
Ma se vogliamo stare sulla notizia, allargando il contesto e rendendolo più greve, mantenendo sempre una leggera patina d’ironia, vorrei provare a ribadire al nostro Eccellentissimo Comando dei Vigili Urbani della ridente Città di Foggia, una lunga serie di articoli previsti anche per la nostra città da quello stesso Codice della Strada esibito ai pericolosi lavavetri ma, statisticamente, poco noti agli agenti della Vigilanza Urbana. 

Cominciamo “ai sensi” dell’articolo art. 158 comma 16 (“sostava in seconda fila”), art. 158 comma 41 (“sostava sul passaggio pedonale”), art. 7 comma 2 (“sostava in località permanentemente vietata”), art. 7 comma 8 (“sostava in zona rimozione”), art. 158 comma 39 (“sostava in corrispondenza area intersezione”), art. 158 comma 40 (“sostava in prossimità area intersezione – a meno di 5 mt”), art. 157 comma 5 (“sostava non lasciando spazio per i pedoni”), art. 158 comma 17 (“sostava in corrispondenza di scivolo destinato a persone invalide”), art. 157 comma 8 (“sostava non parallelo all’asse stradale”) e, non certo ultimo per importanza, art. 159 (“sostava creando pericolo/intralcio”).
Sarà interessante sapere dal Comandante dei Vigili Urbani della nostra città, quante multe elevano giornalmente i suoi solerti poliziotti per i citati articoli del Codice della Strada. 
E non citiamo solo articoli dell’ignorato Codice stradale, ma proviamo a ricordare ben note situazioni di abuso che ai più dovrebbero destare qualche sospetto se, da anni, non si riescono a debellare.
Vorrei sapere, per esempio, quali e quante multe vengono altresì elevate nelle zone mercatali di Foggia, e quante vengono elevate a quelle ditte che lasciano incredibilmente sotto la cocente canicola foggiana vistose mega-confezioni di bottiglie in plastica di acqua minerale, così come resta un mistero la presenza, da anni accettata senza soluzione di continuità, di bancherelle in Piazza del Lago. 
Ah, dimenticavo. Desidero far presente al Sindaco Landella – dandogli comunque atto di tempestività nell’aver fatto coprire alcune pietose buche presenti sulle nostre strade – che su via Galiani, nei 50 metri d’asfalto antistanti l’ingresso della Scuola Elementare “Garibaldi”, sono presenti da mesi una serie di profonde, larghe e pericolosissime buche. Mai riparate!
Ma non è tanto la presenza di queste buche che desidero sottolineare, quanto l’assenza di senso civico di quei 2, 3 e a volte 4 Vigili Urbani che ogni mattina stazionano davanti l’ingresso della scuola, regolando veicoli e pedoni. Possibile che non si siano mai accorti di quelle spaventose buche? e che non abbiano mai avvertito il bisogno di usare il telefono (almeno quello di servizio), per segnalare l’indecente situazione? Io l’ho fatto e riconosco che il giorno dopo la mia segnalazione, circa una buca nella quale – su via Piave – s’intravedevano cavi elettrici o del gas in procinto di essere danneggiati, la stessa è stata prontamente coperta.
Già, ma i Vigili vigilano: mica sono pagati per segnalare… 
Cordialmente. 
(Maurizio De Tullio)

1 commento :

Anonimo ha detto...

E che dire del rispetto del codice della strada tipo Precedenza agli incroci?.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...