venerdì 17 giugno 2016

Ecco le immagini che potrebbero alleggerire la squalifica dello Zaccheria


È difficile fare calcoli precisi, ma la stangata comminata al Foggia dal giudice sportivo (cinque giornate di squalifica del campo, con l'obbligo di disputare le partite a porte chiuse) costerà un bel po' alle casse societarie. Sicuramente più di 500.000 euro, se si calcola - prudenzialmente - in 100.000 euro l'incasso medio a partita (è il risultato dell'ultima stima ufficiale, ma risale a qualche anno fa), senza tenere conto dell'effetto  addirittura devastante che la lunga squalifica potrebbe avere sulla campagna abbonamenti.
Se dovessero essere confermati i cinque turni, il Foggia giocherebbe davanti al suo pubblico soltanto 12 partite, e per forza di cose la campagna abbonamenti ne risentirebbe.
Per tutte queste ragioni, il Foggia deve puntare alla riduzione della squalifica e in questo senso può tornare molto utile esibire ai giudici che dovranno esaminare il ricorso la classica "prova tv". Il filmato messo on line dalla redazione di  Foggia Città Aperta, cui abbiamo già dedicato una lettera meridiana.
Visto alla moviola, video rivela assai di più di quanto non si direbbe a prima vista, e lo conferma l'analisi dettagliata, dei tempi di quel fatidico 22' della ripresa, Abbiamo suddiviso i diversi fotogrammi in Photoshop e li abbiamo sovrapposti., in modo da ottenere la traiettoria della bottiglietta galeotta e di poter verificare i tempi di reazione.
Il primo fotogramma della sequenza ricostruita in Photoshop, quello in cui entra in scena la bottiglietta, dalla destra dello schermo, si verifica al secondo  5.62. Il momento dell’impatto della bottiglietta con la testa dell’allenatore del Pisa si registra al secondo 6.52. La bottiglietta ci mette quasi un secondo per compiere sei metri: non siamo degli esperti di balistica, ma tutto lascia pensare ad una bottiglietta quasi vuota (il giudice sportive parla invece di bottiglietta piena). L'impressione è confermata anche dal fatto che l'oggetto, dopo aver colpito il capo dell'allenatore del Pisa s'impenna.
Ma il dato più interessante è quello che viene dopo.
La bottiglietta prosegue la sua corsa rimbalzando sulla testa di Gattuso e scomparendo dal campo dell'obiettivo. Ricompare sullo schermo al secondo 7.62 (foto sotto). Solo adesso, un secondo abbondante dopo il momento dell’impatto, Gattuso porta la mano sul capo, rendendosi conto di essere stato colpito dalla bottiglietta. Sembra quasi che l'ex azzurro e campione del mondo si accorga di essere stato colpito solo quando "vede" la bottiglietta di plastica, entrata nel suo campo visivo, e non per l'impatto precedente.
Che l'allenatore sia stato colpito dalla bottiglietta è purtroppo chiaro ed evidente come il sole. Che non si tratti, però, di una bottiglietta piena così come si legge del dispositivo del provvedimento che condanna il Foggia è altrettanto certo. Così come è molto probabile che Gattuso abbia esagerato. Ecco perché il Foggia farebbe bene ad esibire il filmato. 

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...