sabato 30 luglio 2016

Iemmello non viene. E Sarno potrebbe andarsene.

Chi si aspettava una conferenza stampa col botto, per la prima partita ufficiale dei Foggia, ha di che essere deluso. Non c'è stata neanche l'atmosfera festaiola che solitamente contraddistingue la ripresa della routine, dopo le vacanze estive.
Roberto De Zerbi si è presentato ai giornalisti visibilmente tirato, e forzosamente evasivo nel dare le risposte attese dai giornalisti e dai tifosi.
Sulle ultime del mercato rossonero il mister lascia capire che una sorpresa ci sarà, e forse anche presto, ma non sarà Iemmello. Il possibile ritorno del bomber dell'anno scorso è stato poco più di una leggenda metropolitana alimentata dai sogni e dalle più strampalate fantasie rumor dei tifosi: c'era chi giurava di aver visto Iemmello aggirarsi per le vie del centro e qualcuno sosteneva addirittura di avergli affittato casa. Il cuore, si sa, certe volte fa brutti scherzi e tinge i sogni di realtà.
La realtà amara è che invece, come ha lasciato intendere il tecnico rossonero, ci potrebbe essere ancora qualche movimento in uscita, e forse anche clamoroso.
Gli indizi portano dritto dritto a Vincenzo Sarno ufficialmente richiesto dallo Spezia che vorrebbe ricostruire in terra ligure la coppia d'attacco che ha fatto faville a Foggia. L'attaccante non è stato  convocato per la partita di Coppa Italia con il Pontedera, anche perché non si allena da alcuni giorni.
Che ci sia qualche nota stonata, alla vigilia dell'inizio della nuova stagione, è una sensazione piuttosto diffusa. De Zerbi non lo ha detto chiaramente, ma ha fatto capire che si sarebbe aspettato qualcosa di più da certi giocatori, e che si deve fare tesoro della delusione patita l'anno scorso per cercare di partire col piede giusto.
Una filosofia che i tifosi rossoneri conoscono assai bene, e che fa parte del modo di intendere il calcio di Roberto De Zerbi: se la squadra deve dare l'anima in campo, e quest' anno deve farlo fin dall'inizio del torneo, per evitare di dover inseguire, com'è successo l'anno scorso, è necessario contare su una rosa composta da giocatori motivati, e soprattutto fortemente convinti di stare a Foggia.
Forse De Zerbi ha capito che alcuni giocatori non condividono più questo progetto, o che ne farebbero parte malvolentieri.
Se le cose stanno così, si può ben capire il nervosismo che serpeggia negli ambienti rossoneri. Il mercato è stato particolarmente intenso, fino ad oggi, ma resta ancora da risolvere il problema  più grande: come sostituire Iemmello. Dovesse andarsene Sarno, e dovesse essere necessario pensare ad un sostituto anche per lui, le cose si complicherebbe non poco.



Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...