giovedì 20 aprile 2017

SportTube addio, da domenica si cambia...

Sport Tube, addio. Con il solo rimpianto di non poter ascoltare più le belle e avvincenti telecronache di Antonio Di Donna (che bello sarebbe se l’assumesse Sky!), di gran lunga il più professionale e rigoroso dei giornalisti che collaborano con la web tv che detiene l’esclusiva delle partite di Lega Pro.
I tifosi foggiani hanno smesso di penare, perché le due ultime partite esterne saranno trasmesse dalla televisione digitale. È certa da tempo quella che concluderà il campionato e che vedrà i satanelli impegnati a Cosenza: andrà in onda su Raisport.
Per quanto riguarda la trasferta a Fondi che potrebbe dare alla squadra di Stroppa il definitivo lasciapassare per il ritorno tra i cadetti, la sorpresa è giunta oggi. La Lega Pro ha messo in vendita i diritti audiovisivi per il match Unicusano Fondi - Foggia, stabilendo come termine ultimo per la presentazione delle offerte le ore 16.00 di domani, venerdì, ed una “base d’asta” di 5.000 euro, oltre Iva.
Fonti bene informate sostengono che un’offerta per aggiudicarsi il diritto alla trasmissione in diretta ci sarebbe già, e sarebbe stata formulata da Telenorba.
I tifosi foggiani possono quindi dire addio a Sport Tube visto che, a meno di disastri (al Foggia basta solo un punto nelle prossime tre partite per acquisire la certezza matematica della promozione, e sempre ammesso che il Lecce le vinca tutte), l’anno prossimo le partite potranno essere seguite su Sky, senza alcun rimpianto per i tifosi rossoneri.
Qualche settimana fa, Lettere Meridiane ha promosso un sondaggio tra i propri lettori, per verificare il gradimento e la qualità del servizio offerto da Sport Tube, ed i risultati sono stati tutt’altro che positivi per la web television, che risulta complessivamente bocciata.
Alla richiesta di dare un voto (da uno a 10) alla qualità dello streaming il 63,5% dei partecipanti al sondaggio ha dato un voto di insufficienza. Il 9.9% ha assegnato il voto 6, il 26,8% voti medio alti, compresi tra il 7 e il 9.
Alla domanda se si fossero mai sperimentate interruzioni nella connessione durante la telecronaca, la percentuale più ampia dei partecipanti, il 39,4% ha risposto “sì, molto spesso”. “Sì, spesso” è stata la risposta del 29,6%, dal che si ricava che il 69% degli intervistati ha sperimentato frequenti interruzioni nella connessione. Il 21,1% ha detto di averle riscontrate occasionalmente, l’8,5 molto sporadicamente, e solo l’1,4% mai.
Risposte parecchio eterogenee alla richiesta di dare un voto alla qualità delle riprese: un voto insufficiente viene espresso dal 60,7 di quanti hanno partecipato al sondaggio. Sufficiente per il 19,7%, voti medio-alti, tra 7 e 10, per il restante 19,8%.
Vanno decisamente meglio le cose per quanto riguarda la valutazione della qualità dei telecronisti: la ritiene insufficiente soltanto il 30,8%, sufficiente il 29,6%, più che sufficiente il 12,7%, mentre il 26,8% esprime un giudizio di eccellenza. Insomma bravi i telecronisti di Sport Tube, ma tutto il resto, per usare un eufemismo, lascia a desiderare…

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...